1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

LINEAMENTI DI DIRITTO URBANISTICO DEMANIALE

Ultimo aggiornamento 19 Agosto 2019

Lineamenti di Diritto Demaniale

LINEAMENTI DI DIRITTO URBANISTICO DEMANIALE
 

INTRODUZIONE

 
Questo lavoro presenta una prima analisi ed una prima evoluzione della “questione demanio” colmando la lacuna generata dall’incapacità del diritto di rivedere e perfezionare i contenuti della normativa alla luce delle esperienze acquisite.
 

E’ noto che lo sviluppo urbano rappresenta il comparto a maggior tasso di sviluppo al mondo.

 

All’interno di questo comparto assumono un ruolo strategico gli interessi connessi alla valorizzazione delle aree “waterfront”.

 

Si tratta di porzioni di città e territorio direttamente collegate all’acqua che, nelle sue differenti espressioni, assume di volta in volta le condizioni di oggetto dell’intervento piuttosto che di strumento primario ed essenziale per la sua realizzazione.

 

Le città d’acqua saranno le protagoniste dello scenario urbano del XXI secolo. La presenza dell’acqua rappresenta uno straordinario valore aggiunto per gli amministratori e per gli abitanti e potrà giocare un ruolo decisivo non solo sul piano dell’immagine, quanto in una dimensione strategica dello sviluppo urbano.

 

Il testo “Lineamenti di diritto urbanistico demaniale” intende considerare quanto sta avvenendo e quanto dovrebbe avvenire, in Italia, nell’ambito di un fenomeno che ha assunto carattere di globalizzazione.  

 

Urbanistica e demanio, infatti, pur essendo due discipline diverse, hanno svariati punti in contatto, avendo entrambe ad oggetto, in qualche modo, la regolamentazione del territorio.

 

Si è cercato, pertanto di contemperare da una parte l’ordinato sviluppo edilizio del territorio, e dall’altra la tutela e la valorizzazione del bene demaniale, il tutto in un quadro che dovrebbe risultare organico e che ha svelato l’interdipendenza e la concezione ormai obbligatoriamente dinamica di queste due discipline.

 

Il lavoro è strutturato in sette capitoli.


Il Direttore dei Comitati Scientifici

Avv. Luigi Sirtori

 

Area Riservata

Sezioni